A passeggio nella storia e nell’arte di Roma:intervista a Livia De Stefano

 Questa volta incontriamo Livia De Stefano, consigliera di ATDAL Over 40 ma anche socia fondatrice e presidente di “Passeggiate per Roma”, Associazione legata alla “Città Eterna” e soprattutto alla sua storia e alla sua arte.

Livia ha un “bagaglio” ricco di esperienze non solo in senso metaforico, parlando oltre all’italiano e al tedesco anche l’inglese e il francese, ed avendo alternato esperienze sia in Italia che all’estero (soprattutto in Germania) in settori molto diversificati, dal turismo, al trasporto aereo, ai servizi di traduzione, alla televisione, all’import / export, solo per citarne alcuni.

Sulla base di questa esperienza, nel dicembre del 2009 Livia ha fondato, insieme ad altre persone incontrate tramite ATDAL Over 40, l’Associazione “Passeggiate per Roma”, che attraverso visite guidate a tema ha lo scopo di far scoprire ai propri soci, prevalentemente romani, aspetti poco noti ma non per questo meno importanti della storia e della cultura, passate e presenti, di Roma e dei suoi dintorni.

L’Associazione non ha ancora una “sede operativa” perché come dice Livia “abbiamo scelto Roma come palcoscenico delle nostre attività che, infatti, si svolgono essenzialmente negli innumerevoli siti che la nostra meravigliosa Città offre a chi ama l’arte e la storia”. E di lavoro da fare c’è n’è tanto, visto che “per conoscere Roma non basta una vita!”

A queste passeggiate, per così dire “en plen air”, vengono affiancati anche cicli di conferenze, seminari, laboratori per bambini, eventi e manifestazioni, tutte attività che hanno l’obiettivo di coinvolgere un pubblico il più ampio possibile, di tutte le età e di diversa formazione e provenienza, mettendolo a contatto con materie quali la storia, l’archeologia, l’arte e la tradizione davanti alle quali, ancor più in una città come Roma, non si può non restare affascinati. A tal fine, oltre al lavoro di alcuni dei soci fondatori e di vari collaboratori, si aggiunge l’apporto di esperti esterni che, di volta in volta, con altrettanta passione e competenza, coinvolgono i soci in stimolanti attività.

Qual è stata la motivazione principale che ti ha portato ad intraprendere questa attività?

Sono nata e vissuta a Roma, ma essendo di madre tedesca ho avuto modo di trascorrere, anche lunghi periodi all’estero, soprattutto in Germania dove ho numerosi amici che spesso vengono a trovarmi. E’ proprio accompagnandoli in giro per questa città ho “scoperto” Roma, ma soprattutto ho scoperto un orgoglio e un amore per la romanità che non crede

vo di avere e così ho sentito il bisogno di condividerli con altri, soprattutto coi romani che, abituati alla quotidianità di tanta “grande bellezza”, spesso guardano Roma con occhio distratto e superficiale.

Quali sono le competenze precedentemente acquisite che ti sono state utili per la nuova attività?

In campo nazionale e internazionale ho maturato una lunga esperienza nel turismo, nelle pubbliche relazioni, nell’organizzazione e coordinamento di eventi e manifestazioni collaborando con enti, associazioni, agenzie ed emittenti televisive. Queste competenze si sono rivelate estremamente utili nella gestione dell’Associazione, per la quale mi occupo della promozione e del coordinamento delle attività culturali e ricreative sia in Italia che all’estero. “Passeggiate per Roma” è un’associazione culturale e dunque ho avvertito la necessità di ampliare i miei orizzonti culturali, tanto che sono in procinto di conseguire la laurea triennale in Archeologia.

Quali, per quanto riguarda la tua attuale esperienza, i fattori di successo della tua impresa : quali sono le cose che rifaresti e quali invece, le cose da migliorare ?

Le associazioni culturali che operano a Roma sono davvero tante, per cui il rischio è quello di essere ripetitivi nell’offerta. Credo che il successo che sta raccogliendo la nostra Associazione stia proprio nel proporre gli aspetti poco noti di cui parlavo prima, anche quando la meta della nostra visita è assai nota. E poi bisogna essere professionali e disponibili al massimo: puntualità, precisione ed esattezza nelle informazioni, competenza, evitare il più possibile di annullare gli appuntamenti anche se i partecipanti sono pochi, usare un linguaggio comprensibile a tutti, creare un clima di serenità e, perché no, di allegria… Insomma, tanti piccoli accorgimenti che decretano la buona riuscita di ogni attività proposta da “Passeggiate per Roma”.

Qual è stato il ruolo che ha avuto Atdal Over 40 nel  supportare la tua iniziativa e quali sono le altre cose che potrebbe fare in tal senso?

ATDAL Over 40 ha avuto un grande ruolo per la mia attività, dai soci fondatori (soci ATDAL Over 40 appassionati di archeologia e storia dell’arte che hanno deciso di costituire l’Associazione) ai soci sempre di ATDAL Over 40 che hanno partecipato in numero consistente alle mie iniziative, consentendomi di organizzare in poco tempo visite guidate ed escursioni di gruppo.

Quest’anno inoltre nell’ambito del progetto EVOLVE (finanziato dall’Unione Europea) ATDAL Over 40 ha affidato a  “Passeggiate per Roma” l’organizzazione delle visite guidate per il gruppo di volontari inglesi che hanno soggiornato nel mese di marzo 2014  a Roma, dando loro modo di apprezzare il patrimonio storico e artistico della Capitale. Un bel riconoscimento e anche la dimostrazione che soltanto con una stretta collaborazione ed uno scambio proficuo di idee si possono realizzare i presupposti per una cooperazione continuativa.

(*)  Intervista di  Aurelio De Laurentiis

Articoli Correlati

Tags

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *