Graziano Marcelli è arrivato a Roma

L’avventura di Graziano si conclusa al Quirinaleil 21 febbraio 2017 mattina, come previsto, con la consegna delle firme raccolte con la petizione che anche Atdal ha sostenuto, anche senza poter incontrare il presidente Mattarella che al momento era in visita di stato in Cina.

In risposta all’iniziativa il 13 marzo 2017 la Prefetta Emilia Mazzuca, Consigliera del Presidente della Repubblica per gli Affari Interni ci ha scritto una lettera (clicca qui per visualizzarla), ricordando “la comune responsabilità di istituzioni, imprese, forze sociali e sindacali a fare sempre di più per creare occasioni di occupazione”.

Ancora complimenti a Graziano per la tenacia e determinazione.

Ha anche  creato anche una petizione on-line che v’invitiamo a firmare, ed ha aperto una pagina FB. Tutte le info sono disponibili sul nostro sito a questa pagina.
ATDAL Over 40 è stata la prima associazione – il 19 aprile 2005 – a presentare agli uffici di Presidenza del Senato e della Camera una petizione a favore dei disoccupati over 40 sostenuta da oltre 3.700 firme.

Successivamente abbiamo sempre dato supporto alle petizioni con le medesime finalità, e daremo pertanto la massima diffusione a questa iniziativa.
Possiamo sostenere Graziano in questa coraggiosa prova di dignità in tanti modi: chi se la sente può fare la camminata assieme a lui; si può mettere a disposizione un camper da usare come punto d’appoggio per la notte; chi abita lungo la via Aurelia può incontrarlo lungo il percorso, offrirgli ospitalità, ristoro o anche soltanto un saluto a nome di tutti i disoccupati in età matura; si possono donare generi di conforto o piccole somme di denaro che serviranno per acquistarli; infine, è possibile richiedere il modulo cartaceo della petizione inviando una mail a infolazio@atdal.it, stamparlo, raccogliere firme e restituire il modulo riempito via posta ordinaria (non raccomandata) all’Associazione ATDAL Over 40 – via Sorelle Marchisio 49 – 00168 Roma.

Articoli Correlati

Tags

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *